Privacy

  • Dal mio articolo su Capitale Intellettuale XIX 2017

     

    L’aggiornamento della norma per la certificazione dei sistemi di gestione della qualità ISO 9001 e il nuovo regolamento UE sulla Privacy permetteranno alle aziende di raggiungere una maggiore padronanza dei processi finalizzati allo sviluppo del proprio business.

     

  • Alcuni consigli del Garante Privacy per trascorrere le vacanze serenamente, con informazioni utili su selfie e foto, protezione di smartphone e tablet, acquisti on line, uso di app, chat, social network, droni. Particolare attenzione alle immagini di minori postate.

     

    * AGGIORNAMENTO DEL 6/8/18 *

     

    Sotto il sole estivo, non esporsi troppo con selfie e foto: protezione alta soprattutto per i minori. Non tutti vogliono apparire on line, essere riconosciuti o far sapere dove e con chi si trovano durante le ferie estive. Se si postano foto o video in cui compaiono altre persone, è sempre meglio prima accertarsi che queste siano d'accordo, specie se si inseriscono anche dei tag con nomi e cognomi.

    E’ abitudine diffusa condividere foto e video dei propri figli. E’ bene essere sempre consapevoli che le immagini dei minori pubblicate on line possono finire anche nelle mani di malintenzionati: meglio quindi evitare di “postarle”, oppure almeno utilizzare alcune accortezze, come rendere irriconoscibile il viso del minore (ad esempio, utilizzando progammi di grafica per "pixellare" i volti, semplici da usare e disponibili anche gratuitamente online, o posizionando semplicemente sopra una “faccina” emoticon), oppure limitare le impostazioni di visibilità delle immagini solo alle persone fidate.

  • MELANI, Centrale d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione svizzera, ha ricevuto numerose segnalazioni di casi di truffe telefoniche ai danni di imprese svizzere, in cui i criminali si spacciano per collaboratori di istituti finanziari. Per approfondimenti andare sul link della notizia, in fondo a questo articolo.

     

    Si tratta di attacchi che sfruttano tecniche di "Social Engineering", in cui un truffatore studia il comportamento di una o più persone al fine di carpire informazioni utili.